Le Terme di Merano

Da oltre 150 anni la cultura termale caratterizza la vita e la storia della città di Merano. Fu nel 1836 che per la prima volta vennero rese note in un documento scientifico le caratteristiche climatiche di Merano, indicata come luogo ideale di guarigione, soprattutto per i tisici.

Per le malattie del tratto digestivo si consigliava già allora la cura dell’uva, ancor oggi famosa, utilizzata anche presso le nuove Terme Merano. Tra gli ospiti più illustri si annoverano l’imperatrice Sissi, Richard Strauss, Franz Kafka e Rainer Maria Rilke che hanno fatto di Merano un luogo di cura esclusivo. La nobiltà di tutta Europa si dava appuntamento a Merano: così sono nati ville e alberghi elegantissimi, che caratterizzano ancora oggi l’aspetto della città – come la Wandelhalle e il magnifico Kurhaus. Accanto a sistemi di cura tradizionali, quali l’idromassaggio e i bagni di vapore, venivano proposti allora nuovi metodi di trattamento, come i bagni radioattivi, i massaggi con vibrazioni e i fanghi. Le nuove Terme Merano si rifanno all’antica tradizione termale di Merano, rinnovandola con contenuti e proposte innovativi. Un progetto di ampio respiro con prospettive estremamente promettenti.

Terme Merano sorge nel cuore dell’antica città di cura, lungo il Passirio. 25 piscine coperte e all’aperto ed un reparto sauna di 1.250 m² sono a disposizione degli ospiti. Lo straordinario parco con la celebre flora meranese si estende su una superficie di 5,1 ettari ed offre un percorso Kneipp unico nel suo genere. In estate si può usufruire della grande piscina sportiva che confluisce nel laghetto delle ninfee. In inverno i frequentatori della sauna si possono rinfrescare nella stanza della neve o sotto le palme del parco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.